Select Page

Un’asta speciale per Ai.Bi. e Family House

20150929_Indesit 3_0259

Ricevo e con grande piacere diffondo questo comunicato stampa di Hotpoint:

Hotpoint, marchio storico per la produzione di grandi e piccoli elettrodomestici, per il lancio della nuova lavatrice che rimuove più di 100 macchie a soli 20° presenta I colori che fanno bene, il progetto di solidarietà a favore di Ai.Bi. (Associazione Amici dei Bambini), realizzato in collaborazione con uno degli esponenti della street art più rinomati in Italia, Danilo Pistone in arte Neve.
Hotpoint affianca Ai.Bi., da anni impegnata nel garantire ai bambini abbandonati il diritto a una famiglia, sostenendo il progetto della Family House, una clinica ad alta specializzazione in grado di fornire assistenza sull’abbandono e sull’accoglienza. Un progetto innovativo e unico che potrà accogliere più di 30 persone tra mamme e bambini.

 

Hotpoint, oltre a donare le nuove lavatrici per lo spazio lavanderia della Family House, ha chiesto la collaborazione dello street artist Neve per realizzare una tela speciale da mettere all’asta e donarne poi i proventi a Ai.Bi. L’artista di origini torinesi famoso per uno stile iperrealista capace di trasformare i muri esterni in tele antiche ha quindi realizzato un’opera dedicata ai bambini, in cui è protagonista la stretta relazione tra colore e bambini.
“Tutto parte dalla nuova rivoluzionaria lavatrice Hotpoint che rimuove più di 100 macchie a soli 20°, preservando colori e tessuti”, dichiara Andrea Riggio, Direttore Marketing Italia di Whirlpool Group e Indesit Group. “Per il lancio di questa novità abbiamo pensato a chi di macchie se ne intende davvero, bambini e genitori, e abbiamo deciso di non prenderci cura solo di capi colorati e delicati, ma anche di chi ogni giorno si prende cura dei bambini, in particolare quelli in difficoltà. I colori che fanno bene è un progetto per noi molto importante e siamo sicuri che anche grazie al sostegno di Neve potremo supportare l’associazione AI.BI. e i suoi bambini nel modo migliore”.

 

“Sapere che il mio lavoro, da sempre la mia più grande passione, può contribuire concretamente al sostegno che Hotpoint dà ad Ai.Bi., un’organizzazione che lavora con passione per aiutare i bambini, è per me motivo di grandissima soddisfazione”, racconta Danilo Pistone. “Nella mia opera che andrà all’asta parlo di quello: di bambini e di colore, di voglia di sorridere e di riuscire ancora a vedere il mondo a colori”.
Da quasi 30 anni Amici dei Bambini lavora per far sì che ogni bambino possa essere “figlio”, crescendo all’interno di una famiglia che lo accoglie e lo alleva con amore. “Si tratta di una sfida enorme, se si pensa che nel mondo sono oltre 160 milioni i bambini senza famiglia, e l’emergenza è in aumento anche nel nostro Paese”, dichiara Marco Griffini, Presidente di Ai.Bi. “Il numero di coppie che scelgono di accogliere un bambino con l’adozione o l’affido è viceversa in continuo calo: si tratta di un problema sociale, culturale ed economico, legato anche alla mancanza di un vero sostegno alla famiglia prima, durante e dopo l’accoglienza. La Family House” – continua Griffini – “rappresenta per Ai.Bi. un’enorme soddisfazione: si tratta di un progetto ambizioso e unico a livello europeo nell’ambito del sostegno alla famiglia e della prevenzione e cura dell’abbandono.”

 

Arte e colore insieme possono fare molto per i bambini che vivono l’esperienza dell’abbandono. Oltre a mezzo di comunicazione che vuole accendere i riflettori sul progetto della Family House di Ai.Bi., la collaborazione tra Hotpoint e Neve produrrà anche un ulteriore piccolo dono alla Family House di Ai.Bi.: due tele in cui Neve coinvolgerà i bambini in un piccolo gioco basato sui principi dell’Arteterapia, con il supporto di due esperte di ArTeA, Arteterapeuti Associati.

Per i bambini che non hanno possibilità di crescere nella famiglia d’origine, l’Arteterapia è spesso una risorsa e uno strumento per raggiungere importanti obiettivi: dall’espressione di emozioni difficilmente comunicabili a parole, al racconto di esperienze dolorose; dall’elaborazione di strategie di cambiamento personale al rinforzo dell’autostima. Come conferma Achille De Gregorio, fondatore e Presidente dell’Associazione ArTeA Arteterapeuti Associati: “Con i minori in difficoltà portiamo avanti un processo di cura individualizzato e fatto su misura del singolo bambino, pur prevedendo di operare in piccoli gruppi, ponendo attenzione non solo sull’opera realizzata ma anche su come viene creata per capire pensieri, sentimenti e conflitti”.

L’opera di Neve sarà messa all’asta sulla piattaforma di Charitystars.com dal 14 al 28 ottobre.

About The Author

michela

Dagli studi professionali tra Milano e Torino al blog personale, passando per un’esperienza televisiva che ha segnato la svolta. Tre grandi passioni: la scrittura, il fisco, la semplicità. Sempre in equilibrio tra famiglia e professione tra comunicazione e aggiornamento fiscale.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi