Salta al contenuto

Buoni Fruttiferi Postali: disponibili sempre

FuturoÈ un periodaccio. Uno di quelli in cui i conti non tornano, soprattutto, quando come noi (dove per noi intendo me e mio marito) decidi di mettere su famiglia nonostante… Nonostante la crisi, nonostante non si riesca ad immaginare bene il futuro dopo la grande delusione della generazione dei nostri genitori che immaginavano tutt’altro per i figli.
Noi siamo andati avanti nonostante, e così tanti altri come noi. E secondo me, se decidi di avere dei figli sei un ottimista per definizione e hai fiducia nel futuro, anche se poi borbotti un po’ tutti i giorni.

L’incertezza però, può influire in maniera decisiva sulla situazione finanziaria di una famiglia, perché “cosa faccio con i risparmi miei o dei miei genitori?” è una domanda che prima o poi dobbiamo porci un po’ tutti. È successo anche a me un paio d’anni fa.
Decisi allora di investire su un prodotto finanziario in modo che poi quei soldi finissero ai miei figli raggiunta la maggiore età. Non avevo però fatto i conti con gli imprevisti e mi ritrovai ad aver bisogno di liquidità e a non poter toccare quei fondi vincolati per un certo periodo di tempo. Capita.
Quando Poste Italiane mi ha coinvolto nella campagna sui Buoni Fruttiferi Postali (BFP), ho pensato proprio a quell’episodio e quando mi è stato comunicato che la restituzione del capitale investito era disponibile sempre, ho accettato l’invito e visto che le nubi qui sembrano diradarsi, ho anche dato un’occhiatina alle formule che potrebbero interessarmi particolarmente.
Si tratta di BFP emessi dalla Cassa Depositi e Prestiti quindi garantiti dallo Stato italiano; la ritenuta fiscale sugli interessi è pari solo al 12,50%.
Ho selezionato, dicevo, un paio di formule che secondo me sono adatte ad una famiglia di freelance con bimbi piccoli:

  • Buoni “BFPDiciottomesi”: prevedono un rendimento predeterminato che aumenta col passare del tempo ed hanno una durata massima di 18 mesi, ottimi per il risparmio dedicato ad un particolare progetto e a chi ha un orizzonte temporale di investimento di breve termine.
  • Buoni “Dedicati ai minori di età”: garantiscono un rendimento fisso predeterminato superiore a quello di un Buono “ordinario” di pari durata e data sottoscrizione.

Con i BFP possiamo investire piccole somme, partendo da 50 euro e procedendo per multipli di 50, possiamo rimborsarli sempre, in caso di necessità di liquidità (e quando sei freelance un mese può andare benissimo e quello successivo proprio non va), possiamo risparmiare per i nostri figli. Il mio sogno è quello di lasciare loro una piccola cifra grazie alla quale poter scegliere, una volta data la maturità, se proseguire gli studi, viaggiare o aprire una piccola attività. Dovranno essere liberi di scegliere.

Published inEconomia & fiscoL'angolo delle riflessioni

3 Comments

    • Grazie mille per i complimenti e per il contributo alla discussione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.